CEVALLOS Y BUSTILLO, Ciriaco (1767 c. 1816 c.)

     Nativo di Quijano, nel 1779 fu ammesso alla Escuela de Guardias Marinas di Cartagena. Dieci anni dopo partecipò alla spedizione magellanica della fregata «Santa María de la Cabeza», comandata da Antonio de Córdoba. Nel 1791, unitamente a José Espinosa, viaggiò al Messico e, ad Acapulco, si unì alla Spedizione Malaspina, nella quale gli furono affidati lavori cartografici. Rientrato in Spagna, seguitò a lavorare alla sistemazione dei risultati del viaggio fino all'arresto di Malaspina. Nel 1798 scrisse una confutazione del preteso viaggio di Lorenzo Ferrer Maldonado attraverso lo Stretto di Anian. In seguito gli fu commissionata la cartografia del Golfo del Messico ed a tali rilevamenti lavorò per qualche anno, avendo alle proprie dipendenze, fra altri, Fabio Ala Ponzone e Jacobo Murphy, anch'essi reduci dalla Spedizione Malaspina. Per motivi mai ben chiariti Cevallos abbandonò la Real Armada e, verso il 1808, si trasferì a New Orleans (che già apparteneva agli Stati Uniti d'America), ove morì, probabilmente nel 1816, avendo sempre il pensiero rivolto alla Spagna.

Per saperne di più:

J.A. DEL RÍ0 - A. DEL RÍO, Marinos ilustres de Santander, Santander, 1881, pp. 247-265.

E. BELLOTTI - D. MANFREDI, Contributo alla biografia di Ciriaco Cevallos (Lettere inedite 1803-1814), Mulazzo, Centro di Studi Malaspiniani, 1993, 14 pp.

M. PALAU BAQUERO, «Ciriaco Cevallos y Antonio de Tova, dos montañeses en el Pacífico», A. OROZCO M. PALAU - J.M. CASTANEDO (eds.), Malaspina y Bustamante '94. II Jornadas Internacionales Conmemorativas del regreso de la Expedición a Cádiz. 1794-1994, Cádiz - Santander, Real Academia Hispano Americana - Astilleros de Guarnizo, 1996, pp. 134-143.

Dario Manfredi   

Updated: June 15, 2018