VALDÉS Y BAZÁN, Antonio (Burgos, 1744 - Madrid, 1816)

    Nativo di Burgos, ottenne il grado di guardiamarina a Cádiz, dopo essere stato ammesso nell'Ordine di Malta, ove raggiunse il grado di balì, gran croce e commendatore. La sua carriera nella Marina di Spagna fu brillante. Già con il grado di capo di squadra, fu nominato ispettore generale del 1782 e, alla morte di Castejón, ebbe il ministero della Marina, alla quale diede notevole impulso migliorando la preparazione scientifica dei giovani ufficiali, l'organizzazione dell'Armada, l'assetto degli arsenali; promosse anche numerose spedizioni marittime, tra cui quella di Malaspina, le cui scelte sempre appoggiò. Ebbe poi l'incarico della Secretaría de Estado e del Despacho Universal de Indias; sotto Carlo IV salì al grado di capitano generale dell'Armada. Valdés si dimise da ministro nel novembre 1795, pochi giorni prima dell'arresto di Malaspina, ma il sovrano gli conservò il seggio in seno al consiglio di stato. Nel 1799 pubblicò uno scritto sullo stato della marina che sollevò l'irritazione di Godoy; a seguito di ciò, Valdés si ritirò a Burgos e solo Fernando VII lo richiamerà a corte.

Per ulteriori informazioni:

I. RAMILA, Un burgalés ilustre: el Baylío Don Antonio Valdés, Burgos, Hijos de Santiago Rodríguez, s.d. pp. 34 e segg.

F. de P. PAVÍAa, Galería Biográfica de los Generales de marina, jefes y personajes notables que figuraron en la misma desde 1700 a 1868, Madrid, López, 1873, 4 voll; v. sub voce.

Dario Manfredi     

Updated: June 15, 2018